loading..
Close
2014-11-15 18:14:52
NAS - Network Attached Storage, sono diventati molto popolari ed oggi offrono una vasta gamma di possibilità: dal backup ai contenuti multimediali, dalla domotica ai servizi di antifurto. Di dimensioni contenute, dai bassi consumi, colorati, silenziosi: i grandi produttori (Netgear, Western Digital..) si scontrano per accontentare gli utenti e nascono anche nuove compagnie che si dedicano totalmente a questo filone come Synology. Ovviamente era da un po' che mi guardavo in giro e mi confrontavo con i colleghi per scegliere il migliore da poter installare a casa, quindi sul piatto ho messo: performance, capacità, applicazioni installabili, affidabilità..
Non sono mai arrivato a trovarne uno che mi convincesse davvero: o per il prezzo (ampiamente paragonabile ad un PC) o per le specifiche tecniche che lasciavano a desiderare così ho incominciato a valutare la possibilità di mettere in piedi qualcosa di custom :-) I primi spunti sono stati i progetti Arduino o Raspberry che alcuni ex compagni di Ingegneria avevano già acquistato e consigliavano orgogliosamente, anche questi però non facevano al mio caso perchè sebbene molto meno commerciali e tecnicamente apprezzabili non potevano, ad esempio, soddisfare i requisiti di un Media Server. Ho navigato in Internet cercando qualche spunto ed anche il web suggeriva, a mio avviso, soluzioni bizzare o sovradimensionate per un utilizzo domestico, quindi nel tempo libero mi sono messo a spulciare i cataloghi dei produttori di CPU e Schede Madri per assemblarmi personalmente il "Cervello" di casa. In poche ore ho confezionato l'ordine su Amazon e sono felice di condividere la mia idea:

  • Scheda Madre >> Asus AM1I-A (MITX)
  • CPU >> AMD Athlon 5350 R3Series 2.0GHz
  • Case >> Thermaltake Element Qi, mini-ITX
  • Hard Disk >> 2 x Western Digital WD10EFRX RED
  • RAM >> 2GB DDR3 PC3-12800

Pochi giorni per la consegna, qualche ora per scartare ed assemblare con cura e pazienza (i case così piccoli non rendono le operazioni semplici), e il mio Home Server è pronto!!

Home Media Server DLNA


Carino vero!? Ma senza il software rimane un bel soprammobile quindi con altrettanta cura e paienza (le configurazioni Raid non funzionano alla prima dannazione!) ho installato senza dubbi ed esitazioni l'ultima Stable di Ubuntu Server. Solite configurazioni di base: network, utenti, un po' di security e infine Plex Media Server per collegarlo tramite rete alle Smart TV di casa, poi backup, caricamento di tutta la libreria multimediale, configurazione del DNS Dinamico (provate ddns.net) per accedere da fuori casa e infine la "ciliegina sulla torta": configurazione del WOL (Wake On Lan) per accenderlo da remoto. Come ultime considerazioni un po' di feedback: sono circa 4 mesi che lo uso per i backup personali e per fruire dei media dalle TV e si è dimostrato davvero affidabile, per capirci non ha problemi nella riproduzione contemporanea di 2 film 1080p ed ulteriore nota positiva sono i consumi che non vanno oltre i 24W di picco (un UPS domestico lo tiene acceso per 10h almeno!!).

Home Server Console


Plex DLNA Media Server


Per un totale di circa 300 euro e qualche ora di divertimento...CONSIGLIATISSIMO!! Saluti

Share on Facebook COMMENTA IL POST!

linkedin_logo facebook_logo torreggiani_logo
2017 - Edoardo Torreggiani